Crea sito

Stazione Meteo Terni Nord


Vai ai contenuti

I monti e la collina

Straordinariamente vario appare il paesaggio della conca ternana.
Sui versanti montuosi sono i boschi di lecci e, a quote più basse, le estese fasce olivate a dominare il paesaggio, interrotte dai seminativi arborati e da frange boscate, che talvolta hanno invaso l’uliveto.


Collocazione geografica


Le ultime propaggini dei monti Sabini dividono il ternano dalla conca di Rieti, mentre a nord, la cellula estrema dei monti Martani, con la vetta piramidale e nettamente emergente del Monte Maggiore, delimita la piana, affacciandosi su di essa con una netta rottura di pendio. A sud-est, aspre pareti rocciose segnano l’inizio della Valle del Nera. Un sistema di colline più dolci, invece, separa la conca dall’area di Todi (Tuderte), verso nord ovest.

Ulteriori cenni

Per tutta la sua ampiezza, la piana è attraversata dal corso tortuoso del fiume Nera: dopo essere sceso impetuoso attraverso una valle stretta e profonda (Valnerina), aver raccolto le acque del Serra e il copioso tributo del Velino, che gli giunge superando il dislivello della cascata delle Marmore, il Nera scorre da est a ovest in un alveo stretto e profondo, fiancheggiato da un esile vegetazione ripariale

***visite dal 23/01/2006


A cura di Marco Carpinelli | [email protected]

Torna ai contenuti | Torna al menu